Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /homepages/44/d732223760/htdocs/liguriadiconfine/wp-content/themes/Divi/includes/builder/functions.php on line 5753
T R U C C O IM | Liguria di confine

 

 

T R U C C O          IM

                         Fotografie  di   Pietro  Buonsignore

Eccoci, siamo sulla statale 20 , che da Ventimiglia sale verso il Colle di Tenda, e dopo pochi chilometri troviamo sulla nostra destra un paese dal nome  ”  TRUCCO ” ,si allarga verso i monti mentre dalla parte opposta scorre il fiume Roya.

Questa è la statale , che scorre davanti al paese, dove si trovano ristoranti rinomati, bar .

 

Inoltrandoci nel paese, subito troviamo stradine che scendono e salgono, dove case in pietra ristrutturate accolgono i residenti, e le stradine , alcune , sono ancora in pietra a ricordo di come erano una volta.

Nella Piazza della Parrocchia di San Pietro e Paolo, troviamo una costruzione in pietra che è adibita per i giovani, è la “sala dei giovani S.Domenico Savio ” dove i ragazzi  del paese possono trovarsi e scambiarsi informazioni.

Vicino vediamo un altra immagine  curiosa, in questi vicoli troviamo scale a destra e sinistra che raggiungono abitazioni e alcune di esse rimangono a piano terra con la porta d’entrata direttamente sotto la volta, che le protegge dalle intemperie. Notiamo anche un gattino che gironzola tranquillo e al sicuro dalle auto.

Il paese, ” Trucco ” è diviso in due zone,una porta il nome  “Case Niggi e l’altra ” Case Baussi “.

E’ una zona di passaggio dove le case si arrampicano verso le montagne, il bar sulla strada offre un punto di incontro, come il ristorante che vicino e con ampio parcheggio, prepara ricette di piatti locali.

Le volte in pietra a vista dove l’uomo con grande abilità ha costruito negli anni, ci proteggono  e ci rassicurano  per la loro imponenza e grandezza.

Stiamo scendendo per  le vie del  paese, dove per motivi di sicurezza le strade sono state rifatte, al fine di proteggere chi le transita,in fondo troviamo una chiesetta, rinchiusa fra case come se la volessero proteggere.

Eccoci alla fine del giro, come già detto ,il paese è piccolo ma contiene un po di tutto, una volta, sulla strada provinciale, i negozi erano frequentati da chi abitava nelle frazioni vicine, che raggiungevano a piedi per acquistare i prodotti alimentari e altro.

Ritorniamo sulla statale 20 , che proseguendo ci conduce in altri paesi vicini come Airole, che andremo sicuramente a visitare.

E da questo splendido filare di alberi , ci salutiamo e ci rivedremo in alti  luoghi-

Liguria di confine vi saluta e si augura di rivederVi presto.

Pin It on Pinterest

Share This